Caffè Greco 2018

INCONTRI PERIODICI  DEL “Caffè Greco”

Este, 12/02/2018

Comunico ai sigg. soci che mercoledì 14/02/2018 nel Gabinetto di Lettura, a partire dalle 18,00 prenderà inizio, con modalità molto informali, una iniziativa alla quale tengo molto. Si tratterebbe di un incontro da svolgersi al mercoledì di tutte le settimane, non necessariamente preceduto da inviti e invio di programmi, magari davanti ad un aperitivo (non offerto), nel corso del quale si illustrerebbero di volta in volta taluni documenti della nostra biblioteca e della nostra Raccolta Estense. Dovrebbe essere, nelle mie intenzioni un modo per fare conoscere il patrimonio di documenti e di libri di cui siamo custodi. La presentazione non dovrebbe avere una durata superiore al quarto d’ora, il rimanente del tempo dell’aperitivo per conversare liberamente della vita del nostro circolo. Tutti i soci sono invitati a parteciparvi. Per la prima serata, la rapida presentazione la farei io personalmente e posso garantire che non sarà assolutamente noiosa e che non avrà durata superiore ai 15 minuti. Nella speranza di incontrarvi numerosi, porgo cordiali saluti. Il Presidente Dott. Mario Pasetti

Este, 05/03/2018

Sabato 3 marzo molti di noi hanno porto l’estremo saluto alla cara Franca, amica, guida, socia del nostro Gabinetto di Lettura. Mi ha commosso la partecipazione numerosa benché la giornata fosse proibitiva e il tributo dell’amico Maurizio Saltarin. Spero questa corale manifestazione di affetto possa essere di conforto all’amico Giovanni. La serata, programmata da tempo, non siamo riusciti ad annullarla; penso interpretando il sentimento di tutti, ne abbiamo sospeso l’aspetto conviviale.

Il “Caffè Greco” dello scorso mercoledì ci ha fatto conoscere Leo Benvenuti dai numerosi documenti della nostra raccolta e mercoledì 7 marzo si parlerà tra l’altro di poesia del novecento italiano (Saba). Noto con piacere che numerosi soci partecipano attivamente alle conversazione arricchendone il significato e fornendo continui stimoli . Il programma di marzo e parte di aprile sarà particolarmente ricco di eventi e giungerà fra poco a tutti i soci. Con la presente giunga anche il mio caro saluto.

08/03/2018

Nella serata di ieri, al caffè greco ,guidati da una magistrale spiegazione e approfondimento testuale tenuti da Marilena abbiamo conosciuto o rivisitato la composizione “ Ulisse”, di Umberto Saba. Sempre, il ripercorrere simili cammini ci pone molti interrogativi, su quale siano destini e significati profondi di vita. Omero, Dante, Joice hanno cantato e rivisitato, modificato il personaggio Ulisse fornendone differenti sfaccettature .Il mito, per definizione , deve essere una narrazione tramandata oralmente, nel momento in cui la si scrive, essa diviene letteratura e perde il connotato del mito; se la si produce in un film, diviene film, si cristallizza, perdendo il connotato del mito. Ebbene ieri, con la conversazione del Caffè Greco ognuno di noi , parlando a altri, o a sé stesso ha prolungato di un passo il mito di Ulisse . Invitando tutti al prossimo incontro porgo cordiali saluti. Il presidente dott. Mario Pasetti.

Este, 17/03/2018

Nel caffè greco di ieri sera ho descritto un “ritrovamento” all’interno della nostra biblioteca.

Nello sfogliare un libro ci siamo accorti di come tale opera fosse non bene collocata e non descritta nei nostri cataloghi e ho illustrato come ho proceduto nel tentativo di meglio catalogarla. Ne è emerso il desiderio dei soci di meglio conoscere la raccolta estense e di dare lettura a taluni documenti particolarmente “singolari”. Il caffè greco della settimana prossima ci vedrà al piano superiore, nei locali della raccolta estense dove il dott Dino Schiesari illustrerà alcune sezioni della raccolta che lo hanno particolarmente impegnato negli ultimi tempi. Sul finire del caffè greco abbiamo visionato un video con la recita del canto 26 dell’inferno di Dante, eseguito da Benigni.

Alla fine dell’incontro un interessante “fuori onda” con molti video di concerti tenuti in varie occasioni dal nostro vicepresidente Carlo Rhò. Nella giornata di ieri ha avuto inizio il corso di lingua spagnola. La sede era particolarmente frequentata, anche perchè si svolgeva in contemporanea al torneo di Bridge. Spero che le due manifestazioni si siano potute svolgere senza ostacoli. Ricordo a tutti i soci che il giorno 26 Marzo vi sarà la assemblea ordinaria per la discussione dei bilanci e la loro approvazione .In attesa dei prossimi incontri porgo cordiali saluti.

18/03/2018

Ieri il prof. Antonio Corso ha parlato di anticlassicismo nel gusto e nella critica d’arte a Roma nell’antichità e nell’alto medioevo. La sala delle feste era al completo e la dissertazione è stata precisa, circostanziata, ricca di date e di riferimenti ad autori latini e greci. In un fluire continuo e a volte incalzante il relatore ci ha illustrato l’affermarsi del classicismo come modello e poi il successivo affermarsi di un gusto anticlassico, in concomitanza di una maggiore consapevolezza della identità latina e anche al riconoscere “altre” scienze, come la amministrazione statale, conformate a differenti valori e modi di pensare. Mi sorprende la precisione dei riferimenti del relatore e la vastità dei suoi orizzonti conoscitivi. Una nutrita presenza di studenti del liceo di Este mi a ulteriormente gratificato e inorgoglito. Il presidente dott. Mario Pasetti

 

Il mercoledì 21 Marzo si è tenuto il consueto caffè greco , nel corso del quale Marilena ha illustrato un consistente quantitativo di documenti ottocenteschi e novecenteschi, prevalentemente pubblicazioni effettuate dalla tipografia Longo di Este in occasione di matrimoni fra componenti di famiglie storiche della nostra città. Il numero dei presenti era consistente, oltre le venti persone. Personalmente non ho potuto presenziare per intero alla serata, infatti, in un’altra sala stavo parlando con degli ospiti, si parlava di bel canto e di filosofia e si è concordata una serata che sarà meglio illustrata nel programma dei prossimi due mesi. Il mercoledì 27 cadendo nella settimana santa, densa di impegni religiosi non si terrà il consueto caffè greco. Per i medesimi motivi comunico che la sede rimarrà chiusa nella giornata di Pasqua e il lunedì dell’angelo. Il presidente dott. Mario Pasetti.

Este, 05/04/2018

Dopo la pausa di Pasqua è ripreso nella serata di ieri anche il Caffè greco del Gabinetto di Lettura.

Mariarosa Marchetti ci ha parlato di Byron e Shelley. Si studiano e sono noti come poeti, ma, dopo quanto illustratoci in maniera discorsiva e dotta allo stesso tempo da Mariarosa, appare chiaro come fossero dei “personaggi” . Nella contemporaneità personaggi simili ritengo possano trovarsi solo nel mondo dello spettacolo o della musica rock. I loro aspetti di trasgressività, anticonformismo e di ribellione sono stati inseriti nell’ambiente culturale di forti cambiamenti e innovazioni sia in campo politico che sociale e economico che hanno connotato quei tempi; pensiamo alla dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti d’America, alla rivoluzione francese, a Napoleone, e alla rivoluzione industriale (quella vera). Sono state lette talune lettere, in particolare quelle nelle quali si accennava a Este e alla casa di via Cappuccini. Numerosi sono stati gli interventi dei soci convenuti, l’interesse ancora vivo per i due poeti mi ha stupito. Confido nell stesso interesse e partecipazione anche per gli incontri a venire . Ricordo ai sigg. soci i prossimi incontri presenti nel programma inviato e con l’occasione porgo cordiali saluti.Il presidente Dott. Mario Pasetti.

Este, 12/04/2018

Nella serata di ieri, al Caffè Greco si è parlato di lingua, intesa come linguaggio, prevalentemente italiana ma non solo, di linguaggio scritto e parlato e di dialetti, con richiami a testi antichi. Ha condotto la chiacchierata il socio prof. Pippo Sapienza che ci ha fatto ben comprendere i vari registri di conversazione che possiamo adottare, (alto, dotto, basso, popolare o popolano ecc.) Testimonianze letterarie sia greche antiche che latine ci indicano l’esistenza di queste differenti parlate sin dall’antichità. Dante, in specifici passi, ci indica come la provenienza fiorentina di se stesso, oppure mantovana di Virgilio fossero percepite da Farinata Degli Uberti, oppure da Sordello da Goito, immediatamente, dall’inflessione della parlata, prima ancora di comprendere il messaggio stesso, indice di esistenza di marcatori dialettali. Un’interessante discussione poi, assai partecipata, sulle inflessioni nei dialetti, le differenti terminologie e la mutabilità delle parlate da zona a zona , ci ha fatto pensare a come queste parlate siano sistemi di comunicazione impossibili da insegnare e assai probabilmente destinati a una contaminazione, e colonizzazione da parte di termini e vocaboli di maggiore o massima diffusione provenienti dalla lingua ufficiale dominante, sostanzialmente padrona dei mezzi di comunicazione (rete internet, radio, televisione), sempre maggiore, fino a determinarne una consistente denaturazione o la scomparsa. In una simile passeggiata fra lingua e dialetti, non poteva mancare un ricordo al nostro socio da non molto tempo scomparso, prof Aldo Prosdocimi, indiscussa autorità in materia.La nutrita presenza di soci ci stimola a proseguire in questa interessante iniziativa. Al prossimo appuntamento di Mercoledi 18, parleremo dei due libri del prof. Matteo Provasi già presentati al Gabinetto di Lettura dallo stesso autore. Questa chiacchierata mi è stata richiesta da taluni soci che non hanno potuto presenziare alla serata del 7 aprile. Ricordo a tutti i soci la possibilità di destinare il 5 per mille al Gabinetto di Lettura, indicando il codice fiscale del nostro Sodalizio (82000790285) nella apposita casella sul modulo della dichiarazione dei redditi. Grazie per l’attenzione , con l’occasione porgo cordiali saluti. Il presidente Dott. Mario Pasetti

 

Este, 19/04/2018

Nel pomeriggio di ieri , al Caffè Greco, su richiesta dei soci e amici che non avevano presenziato all’incontro con il prof. Matteo Provasi, ho cercato di illustrare quanto detto nell’incontro con l’autore del 7 aprile. Ho brevemente riassunto i due testi in oggetto, vale a dire Il popolo ama il duca? e Ferrara ebraica, una città nella città cercando di illustrare anche le considerazioni che la lettura dei testi mi hanno suggerito. Tali considerazioni con molta maggiore dovizie di particolari e verve narrativa erano state prese in considerazione dall’autore nel nostro incontro. Il pomeriggio è stato ben frequentato e animato. In particolare Marilena ci ha parlato di un altro libro sulle donne di Este: Isabella e Lucrezia. Il quadro degli Estensi di Ferrara nel rinascimento si delinea ora un po’ meglio, anche se talvolta si tinge di tinte fosche. Il prossimo mercoledì, essendo il 25 aprile salteremo il nostro appuntamento e ci si vedrà pertanto il mercoledì successivo ancora. Stiamo concordando con il prof. Provasi la nostra uscita a Ferrara, per potere visitare appunto la parte ebraica di Ferrara. Colgo l’occasione per ricordare ai soci la possibilità di destinare il 5 per mille al Gabinetto di Lettura, indicando il codice fiscale del nostro Sodalizio (82000790285) nella apposita casella sul modulo della dichiarazione dei redditi. Un cordiale arrivederci e grazie per la attenzione. Il presidente Dott. Mario Pasetti.

 

Este, 04/05/2018

Nel pomeriggio del 2 maggio, al Caffè Greco abbiamo condiviso una elegante e dotta esposizione, assai accurata, sui documenti in nostro possesso relativi a Geronimo Atestino. Non solo sono state descritte le opere in nostro possesso, ma sono state anche esibite, teniamo presente che le opere più antiche sono manoscritti e stampe precedenti il 1500. Abbiamo pure parlato delle famiglie estensi che hanno voluto lasciare tali documenti al Gabinetto di Lettura, è stata data lettura a taluni paragrafi di testo. La spiegazione esauriente e appassionata dell’ing. Roberto Baldo ci ha coinvolti e gli interventi sono stati molteplici. Ormai sono numerosi i soci che intervengono e che apprezzano in questo modo la particolarità della nostra biblioteca. Ricordo che la Raccolta Estense continua a arricchirsi grazie alla dedizione di taluni Soci. Il Caffè Greco del 09/05 avrà come argomento il Giudizio Statario In Este, e sarà introduzione a una importante mostra di documenti che ci vede impegnati in prima persona, insieme al Comune d i Este e all’Università di Cà Foscari di Venezia. Sarà presentato e condotto dal past president Avv. Giovanni Cappellari, autore anche di un importante saggio sempre sull’argomento comparso nell’ultimo numero della nostra rivista Terra d’Este. Sarà una ghiotta occasione per saperne qualcosa in più su un argomento che interessò in maniera assai onerosa in un passato da non dimenticare. Colgo l’occasione per ricordare ai Soci la possibilità di destinare il 5 per mille al Gabinetto di Lettura, indicando il codice fiscale del nostro Sodalizio (82000790285) nella apposita casella sul modulo della dichiarazione dei redditi. Un cordiale arrivederci e grazie per la attenzione. Il presidente Dott. Mario Pasetti

Este, 10/05/2018

Ieri, nel nostro Caffè Greco si è parlato prevalentemente del giudizio statario di Este, ben contestualizzato nel periodo storico dell’Italia risorgimentale . La conversazione è stata condotta dal “Past President” , avv. Giovanni Cappellari il quale ha anche scritto un importante articolo comparso nell’ultimo numero di Terra d’Este. Per l’occasione erano presenti numerosi soci e la conversazione è stata interessante anche per gli interventi del dott Mauro Vigato, anch’egli conoscitore dell’argomento e dei documenti originali conservati nella nostra Raccolta Estense. Preciso che proprio sabato 12 /05 vi sarà una giornata di studi nel nostro Gabinetto di Lettura sempre su tale particolare giudizio statario, alle ore 15,30, e sarà alla conclusione di tale incontro di studio inaugurata la mostra di Pescheria Vecchia. Oltre la linea di confine Naturalmente sono invitati tutti i soci e mi auguro che la partecipazione sia nutrita, anche in considerazione del notevole sforzo che abbiamo sostenuto per il suo allestimento. Posso annunciare che anche il prossimo mercoledì 16/05 avremo un Caffè Greco particolarmente ghiotto, in quanto la dott.ssa Mariachiara Zane ci parlerà dell’arte delle icone, si avvarrà sia di immagini proiettate che di esemplari portati appositamente . Con l’avvicinarsi delle scadenze fiscali annuali ricordo ai Soci la possibilità di destinare il 5 per mille al Gabinetto di Lettura, indicando il codice fiscale del nostro Sodalizio (82000790285) nella apposita casella sul modulo della dichiarazione dei redditi.Un cordiale arrivederci e grazie per la attenzione.Il presidente Dott. Mario Pasetti

Este20/05/2018

Il Caffè Greco del 16/05 ha visto la sala delle feste del Gabinetto di Lettura particolarmente arricchita e ornata di un notevole numero di icone, tutte di pregevole fattura, i presenti hanno potuto esaminarle da vicino, sotto varie angolazioni . L’autrice delle tavole, la dott.ssa Mariachiara Zane ci ha ampiamente illustrato il particolare significato di tali opere, nella storia, nella tradizione, nel culto e nella liturgia. Ha descritto ampiamente i canoni che le determinano e che le fanno così differenti dalle forme d’arte “occidentali” alle quali noi siamo abituati. Io personalmente ero all’oscuro di quanto illustrato dalla dotta relatrice e, da ignaro occidentale, coglievo nelle icone quello che esse non hanno e non possono avere. Conoscere la storia e il siglificato di tali opere me le ha fatto vedere sotto una nuova luce. I soggetti canonici sono stati bene descritti così come le tecniche pittoriche, le prospettive e assonometrie, le figure debordanti sulle cornici e altri particolari sono stati spiegati in maniera molto esaustiva. Penso che tutti i convenuti siano stati soddisfatti nelle loro aspettative e, per quanti volessero contattare direttamente la autrice comunico il n. di telefono della dottoressa Mariachiara Zane :3334653752.

Nel prossimo “Caffè Greco” di mercoledì prossimo cercheremo di fare insieme il punto sui nostri incontri e cercheremo insieme delle linee da cercare di seguire per i successivi incontri. Probabilmente sarà proiettato il film di soggetto ameno e non triste come gli ultimi visionati. Confermo per la serata di domenica 27 la presentazione dell’opera del dott Mauro Vigato “la terra disegnata” con la apericena da prenotare con le consuete modalità . Sarà riservata ai soci e amici e comunico che abbiamo pensato di aumentare il costo a 20 euro compresi i vini di portata. Si prega di prenotare entro Giovedì 24/05/2018. Con l’avvicinarsi delle scadenze fiscali annuali ricordo ai Soci la possibilità di destinare il 5 per mille al Gabinetto di Lettura., Nel suo insieme il cinque per mille che i soci e amici ci destinano costituisce una voce di bilancio positiva che ci consente di migliorare le nostre proposte culturali.  Il codice fiscale del nostro Sodalizio (82000790285) sarà da indicare nella apposita casella sul modulo della dichiarazione dei redditi. Un cordiale arrivederci e grazie per la attenzione. Il presidente Dott. Mario Pasetti

Este, 10/05/2018

Ieri, nel nostro Caffè Greco si è parlato prevalentemente del giudizio statario di Este, ben contestualizzato nel periodo storico dell’Italia risorgimentale . La conversazione è stata condotta dal Past President , avv. Giovanni Cappellari il quale ha anche scritto un importante articolo comparso nell’ultimo numero di Terra d’Este. Per l’occasione erano presenti numerosi soci e la conversazione è stata interessante anche per gli interventi del dott Mauro Vigato, anch’egli conoscitore dell’argomento e dei documenti originali conservati nella nostra Raccolta Estense. Preciso che proprio sabato 12 /05 vi sarà una giornata di studi nel nostro Gabinetto di Lettura sempre su tale particolare giudizio statario, alle ore 15,30, e sarà alla conclusione di tale incontro di studio inaugurata la mostra di Pescheria Vecchia. Oltre la linea di confine Naturalmente sono invitati tutti i soci e mi auguro che la partecipazione sia nutrita, anche in considerazione del notevole sforzo che abbiamo sostenuto per il suo allestimento. Posso annunciare che anche il prossimo mercoledì 16/05 avremo un Caffè Greco particolarmente ghiotto, in quanto la dott.ssa Mariachiara Zane ci parlerà dell’arte delle icone, si avvarrà sia di immagini proiettate che di esemplari portati appositamente . Con l’avvicinarsi delle scadenze fiscali annuali ricordo ai Soci la possibilità di destinare il 5 per mille al Gabinetto di Lettura, indicando il codice fiscale del nostro Sodalizio (82000790285) nella apposita casella sul modulo della dichiarazione dei redditi. Un cordiale arrivederci e grazie per la attenzione. Il presidente Dott. Mario Pasetti.

Este, 25/05/2018

Al Caffè greco del 23/05, prima della proiezione di un film ( quasi amici) abbiamo parlato circa le possibili proposte per la versione autunnale degli incontri. Siamo ormai infatti alle soglie dell’estate, e si persa di sospendere o ridurre le proposte che riuscirebbero difficili da gestire nella stagione calda; molti soci sono infatti occupati per soggiorni fuori porta e per attività diverse. Mercoledì 30/05 posticiperemo il nostro incontro, che sarà l’ultimo programmato, alle ore 19 anziché alle 18 e saremo nella sala Benedetto Pelà: insieme col corso di spagnolo assisteremo alla esibizione di ballerine di flamenco . Ricordo ai soci la serata di domenica 27, alle ore 18. L’amico dott. Mauro Vigato ci parlerà di terra disegnata, ma non solo. Penso abbia in serbo delle rivelazioni circa il nostro territorio assai interessanti. Volutamente non voglio anticiparle nei dettagli, ma certamente i convenuti non saranno delusi. Al termine il gruppo dei convivi ha organizzato una apericena che, in linea con le precedenti, sarà all’altezza delle aspettative: una vera esperienza sensoriale. Con l’avvicinarsi delle scadenze fiscali annuali ricordo ai Soci la possibilità di destinare il 5 per mille al Gabinetto di Lettura, indicando il codice fiscale del nostro Sodalizio (82000790285) nella apposita casella sul modulo della dichiarazione dei redditi. Un cordiale  arrivederci a domenica prossima . Il presidente Dott. Mario Pasetti

Este, 22/06/2018

Un breve riepilogo delle nostre recenti attività.

Al Caffè greco del 30/05, abbiamo assistito a una esibizioni di ballerine di flamenco, preceduto dalla esposizione della cultura che sorregge tale forma di balletto e di arte. Purtroppo ho potuto vedere solo il balletto vero e proprio, ma è stato un incontro di tutto rispetto, assai gradevole e culturalmente interessante. Il pomeriggio ci è stato presentato dalla socia Eugenia Lasalandra, cui vanno i miei e nostri ringraziamenti. Giungeva, la serata, alla fine del corso di lingua e letteratura spagnola che ha avuto numerose adesioni. Spero che ulteriori iniziative possano sorgere e moltiplicarsi al Gabinetto di Lettura. Come a suo tempo annunciato, il 16/06, un consistente numero di soci si è recato a Ferrara, ove il prof. Matteo Provasi ci ha guidato in un percorso culturale intracittadino imperniato sulla Ferrara Ebraica ma estendentesi anche al di fuori del ghetto propriamente detto. Questo incontro, unito al precedente ove abbiamo parlato dei suoi libri, integra e completa la conoscenza dell’autore che mi proponevo di offrire ai soci. La giornata è stata di grande interesse e di elevato spessore culturale senza mai risultare pesante, non ci siamo accorti del tempo che passava e in un baleno ci siamo trovati che era giunta l’ora di cena.  Il ristorante “il sorpasso” ha coronato l’esperienza, proponendoci piatti di valore assoluto e di piacere gustativo autentico. Deliziosa anche se non molto gettonata la vellutata di aglio iop di Voghiera; molto richieste le polpettine di alici e formaggio (di tradizione libanese ), per non parlare del petto di gallinella marinato ai tre aceti, o gli involtini di pescespada alla siciliana, apprezzati da taluni soci particolarmente amanti di tale pietanza. I vini (gaja campano e prosecco veneto) proposti sono stati serviti alla giusta temperatura e la cena fra amici ha coronato la serata indubbiamente riuscita. Le attività in sede, anche a causa del grande caldo si sospendono dal 15 luglio al 14 settembre. Un importante progetto, molto promettente per il GDL è iniziato e è in corso. Si tratta dell’alternanza scuola lavoro, in virtù della quale alcuni ragazzi del liceo classico e scientifico frequentano attivamente la biblioteca. L’impegno mio personale, dei collaboratori di biblioteca, e di Marilena ci occupa a tempo pieno e sta producendo risultati sorprendenti per la quantità e quantità di risultati ottenuti e sono stato stimolato a innalzare gli obiettivi del progetto iniziale, visto la grande capacità dei ragazzi. Basti solo pensare che abbiamo computerizzato un elenco (spoglio) dei numerosi articoli comparsi nella rivista ATESTE di cui abbiamo tutti i numeri usciti, dagli anni 50 del secolo scorso a oggi. Inoltre abbiamo fotografato e computerizzato centinaia di manifesti cinematografici, stiamo riscrivendo un testo manoscritto del 1631 che sarebbe bello presentare ai soci e magari pubblicare in Terra d’Este ecc.  Spero di riuscire a organizzare una o più incontri con i soci, per meglio descrivere quanto fatto e fare la conoscenza dei ragazzi e professori coinvolti. Sarà motivo di riflessione per la pausa estiva e di programmazione per la successiva stagione. Grazie per la attenzione. Il presidente Dott. Mario Pasetti

Este, 04/10/2018

La scorsa settimana abbiamo iniziato le nostyre abituali incontri del “Caffè greco” nella quale ho illustrato laluni libri consigliabili, letti da me nell’estate scorsa e ne ho brevemente desritto i contenuti.  Ieri invece abbiamo assistito alla proiezione del film AMARCORD. Il film avrebbe sollecitato considerazioni e discussioni che però, vista la tarda ora abbiamo tralasciato. Le attività in sede, anche a causa del grande caldo si sospendono dal 15 luglio al 14 settembre. Grazie per la attenzione. Il presidente Dott. Mario Pasetti

Este,11/10/2018

Competenza, lucidità di pensiero, linearità di logica, ricchezza di lessico, flusso espositivo elegante della prof.ssa Mariarosa Marchetti ci hanno aiutato ieri, al Caffè Greco, nel mettere a fuoco ambiente culturale e storico in cui si trovò a operare Shakespeare. Il primo di più incontri ( ne sono previsti 3) ci ha illustrato quello che l’opera del drammaturgo fu e che è tutt’oggi, lì ci trovi l’Uomo, le sue debolezze e grandezze. Tempi propizi alternati a circostanze politiche nebulose, vicende personali e familiari del drammaturgo ne segnano il percorso personale e letterario e la prof.ssa ce ne scandisce le battute come in una partitura musicale fino alla quadratura della sinfonia. La necessità di esclusività delle rappresentazioni di allora e una scarsa produzione di copie fedeli all’originale ne determina la attuale ancora presente incertezza della autenticità delle versioni e questo alimenta ancora oggi il lavoro degli studiosi. Fortunato l’ex allievo ad averla avuta come insegnante che era presente nella sala e fortunati i soci che hanno potuto fruire della esposizione. Complessivamente eravamo circa una cinquantina di persone. La prossima settimana, Mercoledì 17 alle ore 18 il dott. Pierantonio Cavallini, ci parlerà di Isidoro Alessi che fu argomento della sua tesi di laurea. Spero che saremo numerosi. Non riportato nel programma inviato, segnalo a quanti vorranno recarsi a Venezia nella mattinata di Giovedì 18/10 alle ore 10,00 presso l’archivio di stato, l’inaugurazione della versione veneziana della mostra “OLTRE LA LINEA DI CONFINE” con molto del materiale del Gabinetto di Lettura riprodotto in copia. Con l’occasione porgo cordiali saluti.Il Presidente dott Mario Pasetti.

Este, 26/10/2018

Volevo ringraziare quanti convenuti per l’edizione del 24/10/2018 del Caffè Greco, eravamo proprio in tanti. Abbiamo avuto modo di ricordare il socio dott. Giovanbattista Lancerotto, recentemente scomparso e interessato all’evento in oggetto in quanto il testamento da aprire fu portato nella Raccolta Estense proprio da lui a suo tempo. Il socio Silvano Busato ci ha raccontato le circostanze di tale acquisizione e il suo timore nell’aprirlo, anzi, il desiderio di distruggerlo per non violarne la sacralità. Questa serie di circostanze ha fatto sì che il nostro socio Enrico Abramo Marabese, sia divenuto il notaio di Este in attività che ha aperto il testamento più antico (il documento è datato 25 Aprile 1926)! Egli ha reso la serata molto piacevole dimostrando oltre a competenza e conoscenza, una abilità del tutto singolare e anche inaspettata, nel trattare un argomento non certo facile con ironia e leggerezza contribuendo non poco al successo della serata. A lui vanno i miei e nostri complimenti e il nostro ringraziamento e riconoscenza per la generosa donazione che ha voluto fare al Gabinetto di Lettura in conclusione della serata. Voglio dimostrare gratitudine anche alle organizzatrici del buffet che ha concluso degnamente la serata.Ancora qualche posto è disponibile per la visita all’Archivio di stato di Venezia ( Sede ai Frari), telefonare per prenotazione all’ing. Roberto Baldo 3486050230. Ricordo ai soci che ancora non hanno versato la quota sociale per il 2018 che possono farlo o presso la nostra sede in orario di apertura oppure agli

IBAN 1 Banca Patavina IT07F0872862560000000509073

IBAN 2 Banca delle Prealpi IT28H0890462560032001006433.

Un saluto cordiale. Il Presidente del Gabinetto di Lettura Dott. Mario Pasetti

Este, 06/12/2018 Scusate il ritardo, ma  volevo  ringraziare  quanti  frequentano  le  ormai  abituali  edizioni  del  mercoledì  del Caffè Greco  e specialmente  coloro i  quali  le animano.

Le  ultime  edizioni  hanno  visto  la esauriente  spiegazione  della complessa  figura  di Shakespeare, assai  articolata, con molti collegamenti alla politica  del  tempo, ai costumi e alle vicende  personali dei personaggi.  Questa preparazione  è culminata  con la  visione  del film Shakespeare  in love, un complesso sviluppo di  continui  richiami , fluenti con  ritmo, un  gioco  di specchi  fra  realtà e finzione; vita reale  e teatro,  magistralmente esposti  nell’opera.Grazie  ancora alla prof. Marchetti. In un incontro successivo il socio  Antonio Origani ci ha istruito,e incuriosito con la esposizione del   gioco  del Bridge. La spiegazione è stata  circostanziata  anche  con  esempi,  con accenni a dettagli  di strategia  e ha alimentato  una positiva curiosità  Il  nostro  socio  Antonio Origani è istruttore  federale  della  complessa disciplina e anche  a lui  va  il  mio personale  ringraziamento e  di  tutti i  convenuti.Nel pomeriggio  del 05/12/2018 abbiamo parlato,  insieme  con  Roberto Mirandola  di  cucina, trasmissioni  radiofoniche e televisive di  argomento  culinario e  di  tanto  altro ancora  in  occasione  della  presentazione  del  suo   glossario sui  termini  maggiormente  utilizzati nell’arte  culinaria  e nella ristorazione,  nazionale e  internazionale. La consistente  presenza  di  soci è testimonianza  di quanto  sia  interessante e popolare l’argomento. Una  serata molto piacevole e di  sicuro interesse che  ha  fornito  lo  spunto  per ulteriori incontri  sul’argomento. Anche  a lui va il nostro  ringraziamento. Ricordo ai  soci  che ancora  non  hanno  versato la  quota sociale  per il 2018 che  possono  farlo  o  presso la  nostra  sede  in orario di apertura  oppure agli

IBAN 1   Banca Patavina            IT07F0872862560000000509073

IBAN 2   Banca delle Prealpi      IT28H0890462560032001006433.

Un  saluto  cordiale. Il Presidente del Gabinetto di Lettura Dott. Mario Pasetti